pexels-photo-534283

AI e Musica

L’Intelligenza Artificiale sta conquistando tutti gli ambiti in cui ci sono molti dati da elaborare: la musica è fra questi, che ci piaccia o no che la tecnologia si butti nell’ambito artistico, da sempre dedicato ai talenti più preziosi dell’essere umano.

L’AI si misura in vari ambiti musicali, dalla composizione, sia di musica che di testi, nell’improvvisazione e nell’accompagnamento.

La possibilità di avere come dataset tutta la musica prodotta in tutti i tempi è esaltante, ma come tutte le attività umane ci porteremo dietro tutti i bias dei testi e perfino degli stili musicali: non avremo mai una musica davvero innovativa così, a mio parere.

Nella composizione ho trovato interessante AIVA che si descrive così nel sito di riferimento: AIVA.AI

Un assistente creativo per persone creative

Che tu sia uno sviluppatore di giochi indipendente, un principiante assoluto nella musica o un compositore professionista esperto, AIVA ti assiste nel tuo processo creativo. Crea temi convincenti per i tuoi progetti più velocemente che mai, sfruttando la potenza della musica generata dall’IA.

AIVA

Potete provarlo gratuitamente, c’è un piano “Free forever” e se siete così pigri da non provarlo direttamente c’è un sample di quello che può fare qui: Playlist “Creato con AIVA” la incorporo per quelli estremamente pigri:

Per la sezione “improvvisazione” ma credo sia analoga all’accompagnamento vi invito a vedere (e sentire) un google experiment dal nome DUET: Google Experiments: DUET

Questo esperimento ti consente di riprodurre un duetto con il computer. Basta suonare alcune note e il computer risponderà alla tua melodia. Non devi nemmeno sapere come suonare il pianoforte, è divertente premere solo alcuni tasti e ascoltare ciò che torna. Puoi fare clic sulla tastiera, usare i tasti del computer o persino collegare una tastiera MIDI. È solo un esempio di come l’apprendimento automatico possa ispirare le persone ad essere creative in modi nuovi.

DUET

Voi che suonate qualche strumento potete discutere di quanto questi inizi siano insufficienti o meno, fatemi sapere.

Lascia un commento