selective focus photo of man using laptop

Istruzione

Sappiamo tutti che per sviluppare software occorre prima studiare, parecchio, e rendersi edotti di tante cose quali algoritmi, metodologie, linguaggi, database, tool di sviluppo e di controllo del codice, gestione dei repository, gestione dei pacchetti, un minimo di competenze per i deploy e per la gestione minimale di una cloud, di una vm o di un server bare metal.

Questo senza essere necessariamente un full stack developer.

Ultimamente ci sono iene che fanno credere a persone alla ricerca di un lavoro migliore, di potersi formare in pochi mesi e ambire a sviluppare subito, tagliando tutte le tappe necessarie.

Questo è un insulto all’istruzione e alla cultura, non è una democratizzazione dello sviluppo informatico, che potrebbe essere anche naturale. Formare le persone è bello, illudere le persone no.

Oltretutto le aziende si trovano piene ai colloqui di aspiranti developer appena usciti da simili developerifici, convinti di conoscere la materia per aver imparato delle basi male, in un sistema chiuso, senza alcun orizzonte, in tre mesi.

L’istruzione è il nostro passaporto per il futuro, perché il domani appartiene alle persone che lo preparano oggi.

Malcolm X

Credo sia il caso, che tutti noi developer, sconsigliamo simili pratiche ai nostri conoscenti e amici, che si lasciano convincere a investire in una cultura finta, a farsi frodare da “formatori” in cerca soltanto di facili guadagni.

Non ci sono scorciatoie: il mestiere del coding è fatto di sacrifici, di notti sul codice, di studio continuo, di tante cose che non si possono approfondire in pochi mesi.

Un formatore anche bravo potrà darvi delle basi minime in tre mesi e rendervi produttivi come delle scimmie in catena di montaggio, a patto che la catena non cambi di un millimetro, o non sarete più capaci di far nulla e non comprenderete il perché.

Ed allora, quando vi sveglierete dal sogno, vi renderete conto di aver gettato il vostro denaro nella facile promessa di una professione, che raramente potrete davvero affrontare, senza impegnarvi in una lunga istruzione.

Buono studio, e se fare il developer non è solo un ripiego economico, se vi piace e saprete metterci passione, potrete aver successo, nel vostro piccolo.

Lascia un commento