Il mio ufficio pesa 5Kg.

Il mio ufficio è sovradimensionato, spesso non uso tutto quello che c’è dentro.

Il mio ufficio, sta tutto dentro uno zaino, che contiene:

  • 1 MacBook PRO, Intel
  • 1 MacBook Air, M1
  • 1 iPad Pro Silicon
  • 1 iPhone
  • Cavi ed alimentatori vari, una ciabatta che non si sa mai.
  • 1 planner cartaceo e 5 penne colorate.
  • 1 blocco di post-it

Lo volete vedere? Eccolo:

Il mio ufficio

Con il mio ufficio, e un luogo a scelta nel mondo che mi circonda dove usarlo, scrivo, leggo, studio, lavoro, gestisco team, programmo, provo modelli di AI, scrivo brevetti, relazioni, progetti.

L’informatica ha reso liberi quelli che fanno il mio lavoro: costringersi in uno spazio chiuso, sempre lo stesso, non ha senso. Faccio riunioni tranquillamente in centro a Milano senza muovermi dalla Sicilia.

A casa, ho una scrivania, una bella sedia, un monitor aggiuntivo, ma quello non è l’ufficio: l’ufficio è quello dentro lo zaino. La scrivania è un appoggio, per l’ufficio. Il monitor aggiuntivo rischia più di essere usato per Netflix in sottofondo che per il coding.

L’appoggio può essere un chiosco in mezzo alla natura, con uno spritz accanto, o al bordo di una piscina con possibilità di rinfrescarsi, o in riva al mare, o sulla mia terrazza.

Può essere il coworking di ISOLA a Palazzo Biscari: non credo potrei permettermi un ufficio così prestigioso altrimenti. Meglio di un Principe.

Il mio ufficio favorisce la mia serenità: stimola la mia creatività, rende appassionante anche lavorare ad un GANTT.

Io ci sono stato in uffici tutti grigi, con gente tutta grigia, computer desktop tutti grigi, a digitare su tastiere grigie. Non ci vedo bellezza in questo, e se “il contatto umano” resta più spesso confinato in un monitor, non mi pesa, ho tanto altro in cambio.

Lavoro molte ore al giorno: una bella fetta della mia vita. Devo farlo nel modo che mi rende più felice possibile, o la stessa vita perderebbe di significato.

Lavoro con gente tutta colorata. Non importa dove siano, purché siano dove vogliono vivere, purché possano lavorare serenamente dove preferiscono. E sinceramente non posso credere che ci siano persone grigie, che vogliono lavorare in uffici tutti grigi, a digitare su tastiere grigie.

Buon lavoro.

One thought on “Il mio ufficio pesa 5Kg.

Lascia un commento