pexels-photo-5542628

Black Out

Qualche giorno fa, l’Enel per dei lavori ha oscurato per diverse ore la mia strada.

Tutto secondo routine, ma la situazione mi avrebbe comportato un discreto disagio in passato: il mio lavoro senza corrente elettrica, risulta difficile da svolgere.

Soltanto qualche anno fa le batterie dei portatili e la connessione 3G del cellulare, anch’esso a batteria, mi avrebbero causato un discreto disagio.

Invece ho lavorato in configurazione quasi ideale, quella di Il mio ufficio pesa 5Kg senza problemi dalle 9 alle 16:30 quando, a lavori finiti, è tornata la corrente.

Il MacBook Pro Intel ha esaurito la batteria in mattinata, ma il MacBook Air M1, l’iPad Pro e l’iPhone 13Pro max hanno lavorato senza problemi e avrebbero potuto resistere anche fino a sera inoltrata.

La capacità delle nuove batterie e i consumi ridotti di questi dispositivi consentirebbero di lavorare in mezzo alla natura ogni giorno.

Credo che ne approfitterò molto con l’arrivo della primavera.

A causa della sicurezza che il nuovo hardware mi ha trasmesso ho lavorato perfino meglio: sono certezze che migliorano il morale.

Unica pecca è stata la connessione 4G: non appena la zona etnea sarà coperta dal 5G sarà tutto ancora più bello.

Appunto curioso sulle abitudini: ogni tanto chiedevo ad Alexa di cambiare musica, ma Alexa era spenta e la musica proveniva dall’iPad.

Lascia un commento