photo-2022-03-01-22-27-00

Caro bollette: intervista a Simone Biundo

Presentati

Sono Simone Biundo, 36 anni, felicemente sposato e con due splendidi bambini, vendo energia e gas da diversi anni ma lo faccio in maniera etica e trasparente anche se, come tutti sanno, in questo settore, di etica, se ne trova davvero poca.

Cosa è Cobra Servizi ?

Cobra Servizi è un agenzia di commercio indipendente e superpartes, altamente qualificata nella vendita e gestione di tali servizi che ha come scopo principale il contrasto alle filiere fraudolente di questo mercato che alimentano virtuosamente aziende e venditori senza scrupoli ai danni sempre e solo del cliente finale.

Sai che pretendo di cambiare il mondo “un millimetro alla volta” tu fai qualcosa a riguardo?

Combattendo nel mio settore le pratiche fraudolente: Ho iniziato ad odiare tali pratiche, studiarle, comprenderle e combatterle andando direttamente alla fonte degli slogan fraudolenti atti ad ingannare o confondere l’utente finale, infine ho creato uno strumento innovativo che consente all’utente finale, di capire in pochi secondi, attraverso 5 dati non sensibili presenti in fattura, se la tariffa che gli hanno promesso corrisponde davvero a quello che sta pagando in bolletta e soprattutto sapere se è davvero una buona tariffa!

Le bollette sono terribili oggi, possiamo fare qualcosa?

Premetto che in questo momento tra :

– finti sconti

– mesi gratis

– azzeratori di bollette

– modifiche unilaterali del contratto

– rinnovi per tacito assenso

– acconti-conguagli programmati

– mercati altamente instabili delle materie prime tra cui energia e gas e prodotti petroliferi

siamo veramente entrati in un momento dove le cose da valutare sono parecchie e molto complesse, consiglio personale è quello di rivolgersi ad un professionista serio e riconoscibile che metta nero su bianco quello che sta proponendo e se ne assuma le responsabilità, viceversa per i privati esiste la maggior tutela fino a tutto il 2023 (ancora due anni quasi) ma iniziare subito ad interessarsi per capirci qualcosa e ad essere pronti quando sarà il momento.

Come evito le fregature?

Cosa non facile, faccio un elenco di alcune cose che potrebbero svelare la fregatura in anticipo:

1- identifica  chi ti sta vendendo il contratto : quasi tutte le vendite di contratti in Italia sono fatte da compagnie esterne al fornitore ma se chiedessi il nome di 5 agenzie/agenti di vendita vi metterei in difficoltà : chi lavora senza identità troppo spesso è inaffidabile e premetto che tale pratica è anche illegale.

2-Non credere che gli sconti del 30%, 40%, 50% che gli operatori usano come slogan “acchiappapolli” insieme alle promozioni “mesi gratis” siano basati direttamente sulla tua tariffa e di conseguenza ti garantiscano certamente un risparmio, anzi, molto spesso dietro questi slogan si nascondono delle vere e proprie truffe!

3-Non fare MAI contratti con call center che non siano censiti al ROC e che non si presentino come tali : dovete sapere che come per i venditori anche i call center sono quasi tutti esterni ai fornitori, e la legge dice che i numeri telefonici dal quale chiamano il potenziale cliente, dovrebbero essere iscritti ad un Registro Operatori Commerciali che è obbligatorio al fine di tutelare i clienti, molto spesso non lo sono e usano delle pratiche odiose che nello specifico sono tutte illegali, come presentarsi male oppure dire un sacco di castronerie al telefono al cliente ma poi registrare solo la parte dove Voi accettate tutto, secondo Voi perché non registrano anche la parte dove vi hanno convinto ad accettare? 

A questo link potete cercare se il numero è presente nell’elenco ROC :

https://www.agcom.it/numerazionicallcenter

4-farsi mandare una mail con tutto scritto (se è davvero conveniente non avranno problemi) ma soprattutto controllare il mittente della mail che ovviamente dovrebbe essere un dominio aziendale e non uno generico.

A questo potete ascoltare una mia intervista molto utile a riguardo : 

https://podcasts.google.com?feed=aHR0cHM6Ly93d3cuc3ByZWFrZXIuY29tL3Nob3cvNDIwNDUxNC9lcGlzb2Rlcy9mZWVk&episode=aHR0cHM6Ly9hcGkuc3ByZWFrZXIuY29tL2VwaXNvZGUvNDUzNjQ0Mjc%3D

5-i negozi dei fornitori sono anch’essi nella maggior parte di società private esterne al fornitore, che spesso hanno catene di questi punti fisici che vendono svariate commodities, luce&gas, telefonia, pay tv, etc etc (chiedete sempre i riferimenti di chi vi vende qualcosa perché in caso di controversia è l’unico responsabile della vicenda sia a livello civile che penale)

6- evitate i porta a porta per due semplici motivi : non sapete chi sono e non sapete come trovarli, i fornitori scaricano la responsabilità commerciale assegnando mandati a compagnie specializzate in tale vendita (specializzate forse non è l’aggettivo più corretto ma so che mi avete capito!) in modo da potersene lavare le mani in caso di controversie, ovviamente se una persona si trova sotto casa mia per farmi firmare l’azienda XX energia sarà evidentemente quest’ultima l’unica a poter mantenere economicamente la filiera quindi la responsabilità è anche la loro…

7 – evitate i fornitori multati dall’antitrust : spesso le sanzioni disciplinari sono solo qualche punto percentuale del margine ottenuto da tale pratica, quindi ricapitolando è come se parcheggiando senza mettere 1 euro nel parcheggio a pagamento, mi venisse erogata una sanzione da 5 centesimi, sarebbe soltanto un invito a rifarlo!

Cercate su google : “sanzioni antitrust energia” e divertitevi a leggere cosa e soprattutto perché!

Che Bias hai incontrato nella tua professione ?

Il principale Bias con il quale faccio a botte tutti i giorni è che i clienti pensano che tra un fornitore e l’altro cambi solo la tariffa e la commercializzazione, oppure addirittura solo la tariffa e questo ovviamente fa comodo a tutti e nessuno dice agli utenti la verità, tranquilli lo faccio io :

OGNI FORNITORE PUO’ CAMBIARE TUTTE LE VOCI IN BOLLETTA, I VALORI, AGGIUNGERE, AGGLOMERARE, SEGMENTARE OGNI PARTE DELLA BOLLETTA, BASTA CHE LO SCRIVA, ANCHE SE IN ARAMAICO ANTICO, NELLE SCRITTE MINUSCOLE DEL CONTRATTO DENOMINATE “CLAUSOLE VESSATORIE”ED E’ UNA COSA CHE ORAMAI CHI PIU’ E CHI MENO, FANNO VERAMENTE QUASI TUTTI!

Un altro Bias è quello di non sapere la differenza tra prodotto e azienda : i clienti riassumono dicendo “passo a XX energia”, senza capire che stanno comprando un prodotto dell’azienda tra centinaia più o meno convenienti, noi vendiamo lo stesso prodotto a tutti i clienti, senza scadenza contrattuale, senza oneri aggiunti altrove e senza uso di slogan e scorciatoie simili, ovviamente zero vincoli, penali e depositi cauzionali, praticamente solo contratti che compreremmo per casa nostra e per la nostra azienda, difatti li abbiamo anche noi, kamikaze dell’etica.

Ah forniamo anche un software gratuito che consente al nostro cliente di controllare il nostro operato in maniera semplice e soprattutto anonima.

Siamo portatori sani di Verità!

I tuoi contatti aziendali?

Simone Biundo

 

Mobile                  380 492 45 50 (ok whatsapp)

Mail diretta           simonebiundo@cobraservizi.it

Mail aziendale      info@cobraservizi.it

Sito www.cobraservizi.it

One thought on “Caro bollette: intervista a Simone Biundo

Lascia un commento