pexels-photo-7622509

La settimana del risveglio

Le vacanze natalizie sono finite, si è ripreso il lavoro, ma non si riesce a partire in quarta come ci si potrebbe immaginare.

Il riposo stanca, diceva mio nonno, e tra libagioni del sud e grandi dormite, riaccendere il motore lavorativo non è semplice: tutti nel team ne risentono e chi dice di essere pimpante e pronto a nuove sfide, sta mentendo a voi e probabilmente anche a se stesso.

Leggi tutto
people at the beach

Periodo di ferie

“Le ferie le facciamo nelle due settimane intorno a ferragosto.”

Saranno trent’anni che sento dire così, in centinaia di aziende.

Una specie di tradizione quasi inviolabile: ma ha senso?

Il periodo è quello più infausto per qualsiasi genere di vacanza e relax, tutto costa di più, tutto è rallentato dal traffico, tutto più stressante. Spesso un lavoratore con famiglia, nemmeno può permettersele in quelle due settimane d’inferno.

Le “ferie” hanno lo scopo di ricaricarci, fanno bene al corpo e alla mente, aumentano creatività e produttività.

Tutto giusto, ma ora che stiamo ripensando al lavoro in molti termini: remote e smart working, south working, nomadi digitali, metodologie agile, etc. ha senso andare in ferie tutti assieme come se si lavorasse nella fabbrica di Fantozzi?

Leggi tutto