pexels-photo-8730085

Costruire la fiducia in 10 mosse.

Le qualità di un team più importanti per l’azienda non si possono misurare.

Nella mia ultratrentennale carriera ho visto e provato io stesso, vari metodi per misurare con certezza la produttività di un team.

C’è chi conta i task fatti, chi le ore lavorate, chi le righe di codice, chi i ticket chiusi. Tutte metriche inutili e prive di senso: produce più uno junior che scrive più codice o un senior che con 5 righe dettate dall’esperienza chiude un task?

Sono certo che se avessimo degli indicatori, tipo videogame, dei livelli di fiducia e di soddisfazione di ogni componente del team, avremmo le migliori metriche possibili: ma questi indicatori non ci sono, misurare la fiducia è alquanto complicato, non ci resta quindi che costruirla ogni giorno.

Ecco la mia personale lista di cose da fare per costruire la fiducia nel team:

  • Non pretendere da nessuno cose che tu non faresti, per tempi, modi, vision aziendale.
  • Sii sempre disponibile ad aiutare tutti. Mostrati aperto a nuove idee, sii fiducioso.
  • Discuti con tutti alla pari: senza preconcetti o imporre la tua idea ad ogni costo
  • Se si evidenzia un problema pensa a cercare la soluzione con tutto il team, non una scusa o un capro espiatorio. Se il problema è un processo aziendale, va cambiato.
  • Delega la leadership a chi è più adatto a condurre il team in una determinata occasione o task: non delegare mai le responsabilità.
    Ho approfondito questo tema in Leadership liquida.
  • Difendi il team dalle intrusioni aggressive di clienti o altri settori dell’azienda.
  • Le confidenze che ti vengono fatte nel team, restano nel team.
  • Gestisci le risorse con accortezza, evitando che un componente sovraccarico vada in burnout.
  • Quando il team è scarico non inventarti task inutili per tenerlo occupato: se è scarico sta lavorando bene, anticipa task della roadmap o assegna compiti di studio e ricerca.
  • Porta all’attenzione dei C-Level ogni desiderio dei membri del team, anche assurdo, fatti portavoce del benessere del team tra gli altri manager.

Con queste piccole accortezze, ed altre che possono venirti in mente gestendo il tuo team, ogni team è diverso, potrai guadagnare la fiducia dei componenti, e tutto andrà meglio. Sii empatico ed attento, comprendi le meccaniche senza sembrare un sorvegliante, responsabilizza il team e dai sempre fiducia massima a tutti.

Il team da sogno non arriva preconfezionato e non dipende dai curriculum.

Devi lavorarci ogni giorno.

Lascia un commento