Lavorare con iPad Pro

Il south working, il nomadismo digitale, ed altre forme nuove di lavoro in remoto, portano ad interrogarsi e ad usare spesso strumenti alternativi a quelli consuetudinari.

A me, per esempio, capita di trovarmi in giro per la Sicilia, in luoghi bellissimi, e a non aver sempre dietro per ragioni logistiche il computer: nonostante il mio MacBook Air M1 sia “quasi” un dispositivo mobile come l’iPad, vista la leggerezza e l’enorme durata della batteria, l’IPad è spesso più semplice da portare, più discreto come presenza, più utile per i social e la vita extralavorativa.

L’iPad Pro che possiedo sopperisce bene a questa mancanza, anche se potrebbe essere meglio, e certamente lo diventerà con l’evoluzione di alcune app.

Elenco le mie necessità e vi spiego come le ho affrontate.

Scrivere in questo blog.

L’iPad è uno strumento di scrittura fantastico: con la sua tastiera esterna si scrive agevolmente e non si sente la mancanza di un notebook.

Per scrivere in questo blog uso l’app nativa di WordPress.

Gestire il team di sviluppo.

La kanban board si gestisce agevolmente dall’app monday.

Discord e Slack, a seconda del team, hanno le loro app e funzionano molto bene.

Per le mail, il drive e i documenti, la suite di google è perfettamente integrata e con app dedicate.

Controllare il codice e i push nei vari repository è semplice con l’app di GitHub o con Working Copy, che gestisce più fonti, come GitLab per esempio.

Sviluppare software.

Lo sviluppo software presenta varie soluzioni, quella che ho preferito io non è forse la più avanzata, ma raramente ho necessità di sviluppare direttamente dall’iPad: più spesso devo correggere magari un piccolo bug o aggiungere qualcosa di marginale.

L’accoppiata Working Copy, Textastic Code Editor, e Secure Terminal, soddisfano le mie esigenze basiche dello sviluppo software, della gestione dei branch, del deploying sui server.

Documentazione, scrittura, testi per i brevetti, relazioni.

Qui pur avendo a disposizione la suite di google, mi sono trovato più confidente ad usare gli strumenti della suite di Apple, fornita con il dispositivo. Trovo Pages ideale per scrivere senza distrazioni e molto rapidamente. Impagina molto facilmente e fornisce sempre risultati dignitosi e facilmente condivisibili.

Per i grafici che spesso devo realizzare uso liberamente la versione online di draw.io che si comporta molto bene anche con l’apple pencil.

Sperando di esservi stato utile, attendo la vostra: come lavorate in modalità “nomad”?

One thought on “Lavorare con iPad Pro

Lascia un commento