art-school-of-athens-raphael-italian-painter-fresco-159862

Frontender per un giorno

Un esercizio che chiedo spesso ai miei team è quello di mettersi nei panni altrui, facendo per un breve periodo un lavoro che poco c’entra con quello normale.

L’esercizio aiuta a capire come funziona l’azienda nel suo complesso, a capire “da dentro” il linguaggio professionale degli altri lavori, anche a divertirsi per le castronerie che si combinano sottovalutando i compiti e le competenze altrui.

Leggi tutto
pexels-photo-4453103

Lavorare con iPad Pro

Il south working, il nomadismo digitale, ed altre forme nuove di lavoro in remoto, portano ad interrogarsi e ad usare spesso strumenti alternativi a quelli consuetudinari.

A me, per esempio, capita di trovarmi in giro per la Sicilia, in luoghi bellissimi, e a non aver sempre dietro per ragioni logistiche il computer: nonostante il mio MacBook Air M1 sia “quasi” un dispositivo mobile come l’iPad, vista la leggerezza e l’enorme durata della batteria, l’IPad è spesso più semplice da portare, più discreto come presenza, più utile per i social e la vita extralavorativa.

L’iPad Pro che possiedo sopperisce bene a questa mancanza, anche se potrebbe essere meglio, e certamente lo diventerà con l’evoluzione di alcune app.

Leggi tutto